Smart-working: come lavorare da casa senza “impazzire”

Smart-working: consigli per lavorare da casa

Se fino a qualche settimana fa lavorare da casa era uno stile di vita praticato solo da alcune persone, adesso, con le nuove disposizioni ministeriali in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ci ritroviamo a dover far spazio a questa nuova abitudine imposta nelle nostre giornate. Ma quanto siamo realmente preparati allo smart-working?

Come sfruttare al meglio il tempo in smart-working?

Chi lo fa già da un po’ di tempo lo sa: lavorare da casa richiede una buona dose di autodisciplina. E accendere il pc non basta: restare bloccati al computer per tutto il giorno, mette a dura prova la nostra attenzione, soprattutto se, per lavoro, si è costretti a guardare messaggi, leggere blog e controllare social network.

Imparare a organizzare il lavoro da casa in modo efficace ci aiuterà ad essere più produttivi e a non cadere facilmente in stress e burn-out.

Di seguito alcuni consigli per sfruttare al meglio il tempo mentre lavoriamo da casa e rendere più piacevole lo smart-working.

Scegli uno spazio per il lavoro

Scegli un posto nella tua casa dedicato esclusivamente al lavoro. Non confondere gli ambienti di lavoro con quelli che utilizzi per rilassarti o divertirti, come il letto, il divano davanti alla tv, la poltrona su cui leggi un buon libro. Anche se la tua casa è piccola, tieni gli spazi separati in modo che i confini tra lavoro e vita domestica siano chiaramente definiti.

Rendi piacevole il tuo ambiente di lavoro

Usa un tavolo da lavoro pulito e ordinato, scegli una vista rilassante e senza troppe distrazioni visive, siedi su una sedia comoda per mantenere una buona postura per lungo tempo e, se il lavoro lo permette, ascolta della buona musica. Ci trascorrerai molte ore, quindi, personalizza questo spazio con oggetti piacevoli: una lampada, il tuo block-notes, una tazza personalizzata. E, una volta terminato il tuo “orario di lavoro”, eliminali subito dai tuoi spazio domestico!

Non sottovalutare luce e temperatura

Il caldo o il freddo eccessivi possono rovinare la giornata di lavoro. Anche l’illuminazione è importante. Trova un’area con una buona illuminazione naturale e evita i riflessi sullo schermo del computer.

Stabilisci le tue routine

Mantieni una certa regolarità nella tua giornata, in modo che il tuo corpo e il tuo cervello sappiano quando è il momento di lavorare e quando riposare. Stabilisci un programma che si adatti bene alle tue caratteristiche e includa il tempo di lavoro, il tempo di riposo e il tempo di svago. Così come a lavoro, concediti le giuste pause caffè e pranzo…rigorosamente lontane dal pc! Definisci in anticipo la loro durata per trovare una routine che ti motivi e un programma che funzioni per te.

Stima i tempi

Se non hai disposizioni urgenti, pianifica il lavoro da fare, facendo una stima del tempo che impiegherai. Valutando bene il tempo per ogni attività, eviterai di sprecare minuti preziosi in distrazioni e compiti futili e potrai focalizzare l’attenzione sui tuoi obiettivi. Se serve, armati di timer: lavorando con micro scadenze specifiche, elimini le interruzioni ed eviti di portare il lavoro oltre lo spazio temporale da te prefissato….Questa strategia è utilizzata da molti manager e imprenditori di successo!

Ritagliati lo spazio per comunicare

Nella tua routine quotidiana non dimenticare di definire un paio di momenti al giorno per gestire e-mail, telefonate, accesso ai social network, leggere blog, inviare whatapps. Queste attività fanno sicuramente parte del tuo lavoro e, se non pianifichi i tempi in cui utilizzarle, invaderanno presto il tuo tempo libero, esponendoti a burn-out.

Stacca la spina

Disconnettersi e staccare la spina per un po’ è molto importante per mantenere il proprio benessere mentale e prevenire lo stress. (Segui alcune strategie qui)

Sii flessibile

Non è facile cambiare stile di vita: se inizialmente non riesci a staccarti dal cellulare prima del tempo previsto, a rispettare i tempi che ti sei imposto o ad attuare una qualsiasi di queste strategie, non demoralizzarti. Ognuno ha i suoi tempi e modi per gestire i cambiamenti : sii tollerante con te stesso e continua ogni giorno con più motivazione.

Possiedi il tuo tempo. Questa è la tua più grande ricompensa!

2 pensieri riguardo “Smart-working: come lavorare da casa senza “impazzire”

  1. Sarò fuori dal coro, ma io incredibilmente mi distraggo e cazzeggio di più in ufficio che a casa.
    Eppure ho un ufficio bello e silenzioso mentre a casa sto lavorando su un tavolino di plastica da giardino con sediolona abbinata e moglie davvero rompipalle.
    Eppure…boh…. non so….forse il fatto di non sentirmi in obbligo mi fa essere spontaneamente serio e corretto.
    Ho lavorato anche un po’ oltre l’orario e un po’ anche oggi (sabato) senza che nessuno lo sappia.
    È importante avere qualcosa di preciso da portare a termine o poi ,ovviamente, essere persone serie.

    "Mi piace"

Rispondi a Ilaria Albano - Psicologa Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...