“Be a lady, They said”: il discorso diventato virale di Cynthia Nixon

Sono solo le prime poche righe di una poesia, scritta dal 22enne Camille Rainville ed eseguita dall’ex star di Sex and the City, ora attivista e politica, Cynthia Nixon.

Il video diventato virale, creato per Girls Girls Girls Magazine, evidenzia i vari significati dell’espressione “essere una signora“, abbinato a immagini forti della cultura pop.

In un momento in cui stiamo ridefinendo il significato di essere donna, il discorso sottolinea un messaggio chiaro: le donne sono costantemente criticate, qualunque cosa facciano.

Di seguito il video tradotto in italiano.

Traduzione in Italiano

“Sii una signora – dicono-. La tua gonna è troppo corta. La tua camicia è troppo stretta. Non mostrare così tanta pelle. Lascia qualcosa all’immaginazione. Non fare la tentatrice. Gli uomini non possono controllarsi. Gli uomini hanno dei bisogni. Sii sexy. Sembra attraente. Non essere così provocante. Te la sei cercata. Indossa il nero. Indossa i tacchi. Sei troppo vestita. Sei troppo svestita. Ti stai lasciando andare.

Sii una signora – dicono-. Non essere troppo grassa. Non essere troppo magra. Mangia. Dimagrisci. Smetti di mangiare così tanto. Ordina un’insalata. Non mangiare carboidrati. Salta il dessert. Mettiti a dieta. Dio, sembri uno scheletro! Perché non mangi e basta? Sembri emaciata. Sembri malata. Agli uomini piacciono le donne con un po’ di carne sulle ossa. Sii una taglia zero. Sii un doppio zero. Sii niente. Sii meno di niente.

Sii una signora – dicono-. Togli i peli del tuo corpo. Sbianca questo. Sbianca quello. Elimina le tue cicatrici. Copri le smagliature. Stringi gli addominali. Gonfia le tue labbra. Botox per le tue rughe. Alza il viso. Solleva le tette. Sembra naturale! Ti stai ossessionando. Sembri finta. Agli uomini non piacciono le ragazze troppo fissate.

Sii una signora – dicono-. Truccati. Evidenzia gli zigomi. Fodera le palpebre. Definisci le sopracciglia. Allunga le ciglia. Colora le labbra. Polvere, fard, bronzo, illuminante. I tuoi capelli sono troppo corti. Tingiti i capelli. Non blu, sembra innaturale! Sembri così vecchia. Il vecchio è brutto. Agli uomini non piacciono i brutti.

“Sii una signora – dicono-. Salvati. Non fare la puttana. Non dormire in giro. Agli uomini non piacciono le troie. Non essere puritana. Non essere così tesa. Sorridi di più. Asseconda gli uomini. Sii esperta. Sii sensuale. Sii innocente. Sii sporca. Non essere come le altre ragazze.

Sii una signora – dicono-. Non parlare troppo forte. Non parlare così tanto. Non essere aggressiva. Perché sei così infelice? Non fare la stronza. Non essere così prepotente. Non essere così emotiva. Non piangere. Non urlare. Non dire parolacce. Sopporta il dolore. Non lamentarti. Cucina la sua cena. Rendilo felice. Questo è un lavoro da donna. Sarai una buona moglie un giorno. Prendi il suo cognome. Hai detto bene il tuo nome? Pazza femminista. Dagli dei bambini. Non vuoi bambini? Un giorno cambierai idea.

Sii una signora – dicono-. Non farti stuprare. Non bere troppo. Non camminare da sola. Non uscire troppo tardi. Non vestirti così. Non ti ubriacare. Non sorridere agli estranei. Non uscire di notte. Non fidarti di nessuno. Non dire di sì. Non dire di no.

Sii solo una signora”.

9 thoughts on ““Be a lady, They said”: il discorso diventato virale di Cynthia Nixon

  1. Veramente incredibile, ringrazio vincenza63 per avermi fatto vedere questo video e dammi la possibilità di pensare a cosa vuol dire essere Donna, in ogni tempo ma soprattutto in questo tempo, in cui, per via dei social ci si trova a condividere ancora di più l’ignoranza di certi pensieri distorti e a diventare vittime. Grazie Ilaria e un sorriso da Lila

    Like

    1. Grazie Lila, l’idea del mio sito è proprio quella di diffondere il più possibile messaggi positivi: fortunatamente possiamo usare i social anche in modo utile e far sentire meno solo chi è in difficoltà! Ti aspetto presto qui, Ilaria

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s